Nuovo aggiornamento per RaspArch OS

Lo sviluppatore Erne Exton ha rilasciato un importante aggiornamento per RaspArch.

RaspArch è un interessantissimo progetto che vi permette di usare Arch Linux sulle schede Raspberry Pi 3 e Pi 2.

E’ passato oltre un anno dallo scorso aggiornamento di RaspArch OS e con questa build (171102) è possibile installare la distribuzione sulle schede Pi 3 o Raspberry Pi 2 anche da Windows, usando l’utility win32.

Nuovo aggiornamento per RaspArch OS

rasparch

Questa versione può essere installata su Windows usando Win32 Disk Imager mentre le precedenti versioni potevano essere installate solo da una distro Linux. Usare Win32 su Windows comporta però un grosso svantaggio: lo storage interno è limitato a 1GB indipendentemente dalla scheda sd/chiavetta USB che state utilizzando” queste le parole di Arne Exton nelle note di rilascio.

In rete circola un possibile workaround che consiste nell’andare a ridimensionare la partizione DATA usando Gparted… a quel punto però sorge spontanea una domanda: non conviene usare Linux sin dal principio?

RaspArch Build 171102 arriva con LXDE (Lightweight X11 Desktop Environment) come desktop environment di default, sound system by PulseAudio e sono presenti molte app open-source quali Mozilla Firefox e l’image editor GIMP. Presente anche Yaourt. Trovate la lista dei pacchetti installati cliccando qui.

Per ulteriori dettagli e per il download di RaspArch vi rimando al sito ufficiale di Exton.sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Nuovo aggiornamento per RaspArch OS sembra essere il primo su Lffl.org.


Continua a leggere: Nuovo aggiornamento per RaspArch OS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *